La Danza

La Danza

La danza, una delle tre arti sceniche principali nell’antichità insieme al teatro e alla musica, si esprime nel movimento del corpo umano secondo una partitura prestabilita (coreografia) o improvvisata (nella danza libera). Spesso accompagnata da musiche o cornposizioni son ore, la danza nel linguaggio e nella tradizione della danza popolare pub essere chiamata anche hallo. La danza e la prima espressione artistica del genere umano perche ha come strumento it corpo. Essa e stata (ed e) parte dei rituali, preghiera, momento di aggregazione della collettivita nelle feste popolari e anche occasione di aggregazione tra persone (un esempio attuale ne e la danza nelle discoteche). In ogni caso, nel corso dei secoli questa arte a sempre stata lo specchio della societO, del pensiero e dei comportamenti umani.Per quanto riguarda la storia della danza come forma d’arte dello spettacolo, da sempre la danza ha costituito uno dei livelli espressivi del teatro. II fatto che in quello spoil° i1 coro danzasse non solo spiega l’etimologia della parola “orchestra”, che deriva appunto dal verbo(orcheomai, danzare), ma 6 anche it motivo per cui in molte lingue moderne i termini che si riferiscono alla danza (italiano:”coreografia”,”coreutica”; francese: choregraphie, choreuti­que; inglese: choreography, choreutic) portano in se l’etimo greco /Oros. 11 termine italiano “danza”, invece, cosi come it francese danse, I’inglese dance e it tedesco tanz derivano delta radice tan (sanscrito), che e associata of concetto di Viola’ Nelle civilta antiche indiane, cinesi ed egiziane, la danza voleva raffigurare it corso armonioso deg li astri. I greci posero la danza sotto la protezione della musa Tersicore, facendone cosi un simbolo della propria cultura. Per i romani, invece, assunse la forma di pantomima, continuando a trasformarsi fino alla depravazione. In seguito all’awento del Cristianesimo, anche se inizialmente fu accolta nei riti all’interno delle chiese, in seguito fu condannata dalla Chiesa e nel corso del Medioevo scorn par] della liturgia, mentre sopravvisse nella forma di danza popolare. Nel seguente sviluppo della musica strumentale, la danza si espanse soprattutto nelle corti italiane e durante it XVII secolo soprattutto in Francia, dove veniva praticata in particolare nei palazzi reali come arte raffina­ta. La danza

Leave a Reply